A Bert Theis. Perché non sono mai riuscito a nuotare, ho deciso di volare.

Isola Art Center in collaborazione con FM Centro per l’Arte Contemporanea e Naba – Nuova Accademia di Belle Arti  organizza una serie di eventi il 10 e l’11 novembre  che nell’arco di due giorni vedranno incontri con approfondimenti teorici,  esposizioni e possibilità di incontro coinvolgendo tutti coloro che hanno conosciuto Bert.

Per l’occasione si terranno lectures da parte di studiosi, curatori e direttori delle più importanti esposizioni internazionali e istituzioni museali che hanno avuto la possibilità di collaborare a stretto contatto con Bert nel corso della genesi e realizzazione di alcune delle sue opere più note (Potemkin Lock, 1995, Biennale di Venezia / Philosophical Platform, 1997, Skulpture.Projekte Münster / Dialectical Leap, 1998, Manifesta 2 Luxembourg-Treviri / European Pentagon. Safe & Sorry Pavilion, 2007, Place de l’Europe Lussemburgo).

Gli incontri affronteranno gli elementi teorici e critici più rilevanti delle opere di Bert, nonché la loro importante rilevanza per l’attualità, sottolineando il profondo legame alla base del suo lavoro tra un approccio filosofico rigoroso e una pratica artistica capace di confrontarsi con i temi politici e sociali del suo tempo. Così come il suo impegno attivo, sempre attraverso l’arte, nel coltivare utopie concrete in contesti reali quali, ad esempio, Isola Art Center, Isola Pepe Verde e RiMaflow.
Sarà approfondito anche il profondo rapporto tra Bert e le nuove generazioni di artisti che con lui hanno potuto collaborare nell’ambito di esperienze come quella di Isola Art Center, ed anche il suo approccio all’insegnamento e il rapporto con i suoi studenti.

Una serie di eventi più informali saranno invece mirati a ricordare la figura di Bert attraverso una serie di interventi e testimonianze di chi lo ha conosciuto, ma anche per discutere, confrontarsi e riflettere insieme su come far germogliare i semi da lui piantati mantenendo viva la sua importante eredità.

Qui il programma completo.

 

Mercatino d’Autunno

Domenica 22 ottobre dalle 10 fino alle 18 torna ‘Il giardino dei baratti’!
Vi aspettiamo per vivere insieme  una giornata all’aria aperta in questo caldo tepore autunnale.  Tante le bancarelle di cose belle antiche e moderne, una volta abbandonate in fondo ad un buio cassetto o in cima al solaio,  ed ora pronte a tornare a nuova vita.  E in più abiti, accessori, libri e riviste, giocattoli e tanto altro …e poi bei lavori fatti a mano nel tempo libero, bijoux, cosmesi naturale, abitini per bambini, tessuti per la casa…..insomma.. resta solo da scegliere…

Il mercatino si terrà anche in caso di pioggia.