Incontri

In questa sezione sono raccolti i verbali degli incontri dei soci del giardino.

 

Riunione di martedì  13 dicembre 2017 – 17 presenti

1) Ci piacerebbe aderire alla iniziativa promossa dal comune “happy popping” (spazio tranquillo per allattare)

2) Qualcuno vorrebbe dare indicazione di un orario di apertura ma ad altri sembrerebbe troppo rigido e tassativo come fosse un servizio. Si metterà cartello con su scritto che si chiude al tramonto e cercheremo di chiudere prima che venga buio.

3) Cercheremo il contatto dei vigili di quartiere per segnalare azioni diffamatorie e vandalismi e gli ultimi furti.  Proposta di mettere cartello del perché è importante rispettare il giardino e un breve invito ad essere civili. Chiunque voglia, pensi e scriva una frase entro la Befana che poi sceglieremo e confronteremo.

4) In valutazione se tenere così tanto aperto anche in inverno. C’è chi viene ancora a consumare il pranzo e spesso il giardino è frequentato dai bambini di Soprasotto. Si sente spesso parlare di ipv come un servizio e non come uno spazio libero e condiviso. Proposta di chiuderlo durante le feste di Natale e sotto Ferragosto. D’inverno sarebbe necessario stabilire una sorta di turni fra noi volontari per garantire un minimo di presenza in giardino. Il giardino resterà chiuso i giorni 24, 25, 26 dicembre 2017.

5) Tagliare la cancellata ondulata, magari lasciandola alta solo 1m/1,50 m e lasciare ovviamente la rete potrebbe rendere il giardino più visibile e quindi forse più sicuro. Abbiamo saputo che qualcuno ha l’impressione che ipv sia una roccaforte, che c’è solo perché Catella non lo ha comprato.

6) Ai soci di ipv possiamo mandare un questionario piccolo sull’idea che hanno del quartiere isola e del giardino pepe verde.

7) Sarebbe utile fare una riunione sulle priorità: fine della convenzione nel dicembre 2018 ed uscita  del libro realizzato con il bando promosso da Patagonia s.r.l. L’ultimo testo del Libro di Patagonia lo sta scrivendo Matteo che ha bisogno di un po’ di tempo e manca ancora un piccolo pezzo sui giardini condivisi all’estero. A settembre dobbiamo muoverci per rinnovo convenzione. C’è il nuovo Regolamento del verde appena approvato che si trova sul sito del comune.

8) Purtroppo l’intervento sul fico che sembrava pioniere nell’area gatti ha enormemente ferito la sensibilità di alcuni soci e frequentatori del giardino per cui abbiamo deciso che d’ora in poi ogni intervento sul verde va concordato in riuione e/o durante i giovedi condivisi.

Chiediamo a Daniela una mail di auguri da mandare ai soci.

Presumibilmente la prossima riunione aperta a tutti sarà martedì 9 gennaio 2018

Buone feste – I.P.V.

 

Riunione di martedì 22 novembre 2017:

1) Decidiamo di mandare il verbale delle riunioni al direttivo e di metterlo online creando uno spazio sul nostro sito nuovo dove chi è interessato a leggerlo lo trova.

2) Nuova richiesta di sponsorizzazione della striscia di fronte a Pepe Verde: Decidiamo di chiedere al Comune di Milano la prolungamento per altri 2 anni di sponsorizzazione della striscia. Claudio prepara il foglio che serve con pianta, disegno della striscia e indicazione delle piante che ci sono e che vorremo aggiungere (il topinambur). Mariette fa le foto necessarie. Kathy stampa tutto e lo consegna.

3) Resoconto di Claudio che è andato alla riunione del CAM l’11 novembre, dove si condividono le esperienze dei vari giardini condivisi. Si pensa che servirebbe un ufficio del Comune per i giardini condivisi – una persona referente che coordinasse cose da risolvere come ad esempio le convenzioni assicurative – servirebbe una sola per tutti i giardini.

Hanno deciso di vedersi ancora, aspettiamo il nuovo appuntamento.

4) Faremo un confronto di prezzi con il preventivo di Kathy di un vivaio di Torino per comprare nuovi vasi grandi di ceramica. Decidiamo anche di verificare quanti vasi grandi e meno grandi servono veramente.

5) Il Bosco in Città regala la terra, decidiamo di chiedere in futuro, quando serve,  a Ecoedile di andare a prenderla con il piccolo camion e di metterla dove abbiamo pulito davanti al muro di mattoni e dove non cresce niente. Il camion entra perché è lo stesso che ha portato via le macerie.

6) PGT- non abbiamo fatto l’osservazione al PGT perché non eravamo informato che se poteva fare. Discutiamo se rivolgerci al consiglio di zona o piuttosto al comune che potrebbe deliberare il progetto IPV come un sperimentale e rendere permanente il giardino.

7)I lavori da fare in questo periodo: pulire le grondaie e i 2 contenitori dell’acqua vicino alle ecobox